CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

CCNL Scuola 2024: alfabetizzazione digitale obbligatoria per gli ATA

Anna Ventrella
9 Febbraio 2024

Nell’era digitale, la capacità di navigare abilmente nel mondo tecnologico è più che una semplice competenza; è una necessità. Qui entra in gioco 360 Forma, un faro di conoscenza che si dedica a illuminare il percorso verso la competenza digitale attraverso la certificazione EIPASS 7 Moduli Standard.

La certificazione EIPASS per l’alfabetizzazione digitale è riconosciuta da CERTIPASS

La certificazione EIPASS 7 Moduli Standard rappresenta un riconoscimento formale delle abilità nell‘alfabetizzazione digitale. Questa qualifica, accettata globalmente – e formalmente accreditata dall’ente nazionale Accredia -, è emessa da CERTIPASS, confermando l’acquisizione di competenze informatiche fondamentali.

Certipass si distingue come ente di certificazione informatica di prestigio, accreditato da Accredia dal 2018 e riconosciuto dal MIUR dal 2008.

Le certificazioni EIPASS, offerte da Certipass e riconosciute dal 2008, confermano l’alto standard di competenza informatica.

In particolare, la certificazione EIPASS 7 Moduli Standard, registrata presso Accredia, garantisce la riconoscibilità e l’autenticità del certificato, ulteriormente confermata dall’inclusione del logo di Accredia e del numero di registrazione di Certipass.

È fondamentale notare che il requisito di registrazione del titolo presso Accredia non è stato incluso nella bozza del CCNL di luglio 2023. Questa aggiunta tardiva ha generato confusione tra i candidati alle graduatorie del Personale ATA III fascia e coloro che vi sono già inseriti.

Nuova classificazione del personale ATA col il CCNL Istruzione e Ricerca 2024

Il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL) per gli anni 2019-2021, ratificato il 18 gennaio 2024, ha introdotto una nuova classificazione del personale ATA e aggiornato i criteri di accesso per i diversi profili lavorativi. Ora, per candidarsi a questi ruoli (a eccezione dei Collaboratori scolastici), oltre al diploma o laurea già richiesti, è indispensabile avere una certificazione internazionale di competenza digitale.

È importante distinguere due aspetti:

  • Requisiti per l’ingresso nelle graduatorie: per la maggior parte dei profili, eccetto il collaboratore scolastico, si richiede la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale. Questa certificazione deve soddisfare criteri specifici ed essere riconosciuta da ACCREDIA.
  • Valutazione dei titoli: nei criteri di valutazione dei titoli si considerano diverse certificazioni informatiche (ad esempio: ICDL, EIPASS, PEKIT, Microsoft, EUCIP, IC3, MOUS, EIRSAF, IIQ 7, IDCERT; l’elenco completo è disponibile sul sito di riferimento). A seconda del livello di certificazione e del profilo professionale, questi titoli contribuiscono al punteggio complessivo da un minimo di 0,25 a un massimo di 0,60 punti.

Ciò significa che alcune certificazioni, pur essendo considerate valide ai fini del punteggio, potrebbero non soddisfare i requisiti specifici per essere riconosciute come certificazioni internazionali di alfabetizzazione digitale.

Il nuovo CCNL Scuola introduce l’obbligo della certificazione di alfabetizzazione digitale

Secondo le disposizioni del nuovo Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro per il comparto Scuola, è introdotto l’obbligo di possedere una certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale nei seguenti casi:

  • Per l’ingresso nelle graduatorie ATA di terza fascia per nuovi candidati, esclusi i collaboratori scolastici, per i quali è ancora sufficiente il diploma di scuola secondaria.
  • Per coloro che sono già presenti nelle graduatorie di terza fascia a livello di circolo e istituto ma che non hanno mai effettuato giorni di supplenza. In questa situazione, è prevista l’eliminazione dalle graduatorie, a meno che non si ottenga la nuova certificazione e ci si iscriva di nuovo.
  • Per i lavoratori che fanno già parte delle graduatorie di terza fascia di circolo e istituto e che hanno già svolto attività lavorativa. Questi individui hanno la possibilità di ottenere la certificazione entro un anno dall’attuazione di questa norma, altrimenti verranno rimossi dalle graduatorie.

Requisiti richiesti per la certificazione

La certificazione deve essere emessa da un’organizzazione riconosciuta dall’ente nazionale di accreditamento (Accredia) e registrata presso lo stesso. Inoltre, deve essere allineata agli standard dei framework europei, quali eCF e DigComp, e deve essere attualmente valida, senza essere scaduta.

Infine, per ottenere la certificazione, è necessario superare un esame finale che verifica le competenze informatiche, incluse la conoscenza dei sistemi operativi, l’uso di programmi di elaborazione testi, di fogli di calcolo, e la gestione della posta elettronica.

Oltre la certificazione: un investimento per il proprio futuro

La certificazione EIPASS non rappresenta solo un traguardo accademico, ma è un investimento nel proprio futuro professionale.

In un mondo dove la competenza digitale è sempre più richiesta, avere una certificazione riconosciuta a livello internazionale non solo incrementa le opportunità di carriera, ma anche rafforza la fiducia in se stessi nelle proprie capacità digitali.

IMPORTANTE: la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale è il certificato internazionale che ti permetterà di accedere alle graduatorie ATA 2024 III fascia.