CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

Bando Generazioni Regione Lazio

22 Novembre 2021

Ad oggi sono molteplici le iniziative intraprese dalla Regione Lazio per combattere il tasso di disoccupazione giovanile. Previsto nel piano di politiche attive del lavoro, il bando generazioni Regione Lazio va incontro alle esigenze dei soggetti aventi almeno 30 anni disoccupati.

Il progetto è finanziato dall’Unione Europea (POR FSE 2014-2020) ed ha come obiettivo quello di poter costruire un percorso lavorativo sulle competenze dei candidati. In tal modo, è possibile introdurre disoccupati o inoccupati nel mondo del lavoro, puntando su formazione e competenze. Un percorso, quindi, subordinato o accompagnamento al lavoro autonomo, per garantire l’integrazione sociale nel mondo del lavoro del soggetto.

Ma quali sono, quindi, i requisiti per partecipare al bando generazioni regione Lazio? Quali sono i tempi di inserimento nel mercato del lavoro?

Scopriamolo in questo nuovo articolo di 360 Forma dedicato al mondo del lavoro.

Requisiti di accesso al Bando Generazioni della Regione Lazio

Quali requisiti occorrono per rientrare tra i fruitori del bando Generazioni regione Lazio?

Eccoli di seguito:

  • Aver già compiuto 30 anni nel momento in cui si presenta domanda;
  • Risiedere da almeno 6 mesi nella regione Lazio;
  • Essere inoccupati o disoccupati;
  • Se cittadini stranieri, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in un comune del Lazio, oltre ad essere inoccupati o in cerca di nuova occupazione.

I percettori del Reddito di Cittadinanza non posso presentare domanda per aderire al bando Generazione regione Lazio, in quanto già destinatari dell’assegno di ricollocazione. Di contro, se la domanda per RdC viene presentata e accolta dopo aver iniziato il percorso con CdR, ciò è compatibile in quanto previsto nel percorso di quest’ultimo.

Scadenza del Bando Generazione Regione Lazio

Si potrà presentare domanda entro il 30 giugno 2022 fino alle ore 17 esclusivamente per via telematica. I soggetti accreditati per i servizi al lavoro e s.m.i. o quelli che ottengono l’accreditamento entro i termini previsti, possono presentare domanda di candidatura tramite piattaforma SIGeM. Ogni mese, verranno esaminate in ordine cronologico di ricezione le domande presentate, le cui idonee verranno approvate tramite apposito atto.

La regione, per garantire un servizio di alta qualità, è molto selettiva nel dare l’accesso alla fornitura dei servizi. Infatti, discriminanti sono i risultati raccolti negli anni precedenti con altri bandi, al fine di garantire la specializzazione degli operatori.

Per il progetto sono stati stanziati € 4.000.000 a valere sul POR FSE 2014-2021 del Lazio, divisi in € 500.000 per le attività formative e € 3.500.000 per l’accompagnamento al lavoro.

Una manovra che semplifica l’accesso nel mercato del lavoro dei cittadini residenti nella regione Lazio, contribuendo ad abbattere il tasso di disoccupazione giovanile, incrementato con l’avvento del Covid-19.

Per maggiori informazioni contatta 360 Forma al via Telefono e WhatsApp al +39 0984 171 65 51 oppure scrivi a info@360forma.com