CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

Bando GPS 2024: tutto quello che devi sapere

Bando GPS
Anna Ventrella
19 Aprile 2024

Pubblicato il bando GPS 2024/26 per la formulazione delle graduatorie del prossimo triennio: l’Ordinanza n. 88 del 16 maggio stabilisce le regole per l’aggiornamento, il trasferimento e il nuovo inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze e nelle graduatorie di istituto su posto comune e di sostegno, oltre all’assegnazione degli incarichi a tempo determinato per il personale docente nelle scuole statali, sia su posto comune che di sostegno, e per il personale educativo.

Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS) sono liste provinciali che elencano insegnanti per incarichi comuni e di sostegno, usati per attribuire supplenze fino al 31 agosto di ogni anno scolastico.

Quando le Graduatorie a Esaurimento (GaE) non offrono più candidati, le GPS intervengono per soddisfare il fabbisogno nelle province.

Ciò che rimane invariata rispetto al biennio precedente è la procedura informatizzata, anche se sono state implementate alcune novità per la procedura di candidatura online relativa alle GPS per il biennio 2024-2026.

Come fare domanda GPS 2024

Le domande possono essere presentate fino alle ore 23:59 del ventunesimo giorno successivo all’apertura delle istanze.

Per presentare la domanda di inserimento o aggiornamento nelle graduatorie GPS 2024/26, è necessario compilare l’apposito modulo online disponibile sul portale del Ministero dell’Istruzione.

I requisiti di accesso GPS 2024

È possibile iscriversi per tutte le classi di concorso per cui si ha il titolo. I requisiti per presentare la domanda includono il possesso di un titolo di studio valido per l’insegnamento, come la laurea magistrale o il diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002. Inoltre, per l’inserimento nelle graduatorie di sostegno, è richiesto il titolo di specializzazione sul sostegno.

In alcune classi di concorso, è necessaria anche l’abilitazione all’insegnamento, ottenuta tramite percorsi abilitanti specifici o concorsi.

È importante sapere che i docenti che nel 2023/2024 si sono inseriti nell’elenco aggiuntivo alla prima fascia, devono comunque presentare la domanda per comparire in prima fascia.

Novità 2024 per la candidatura online alle graduatorie GPS

Le ultime aggiunte al prossimo aggiornamento delle graduatorie GPS per il 2024 sono le seguenti:

  • Personale che presenta domanda di aggiornamento: Al punteggio dei candidati già iscritti nelle GPS, si aggiungono i nuovi titoli e servizi acquisiti dopo il 31 maggio 2022 e fino alla data di scadenza per la presentazione delle domande, oltre a quelli già posseduti ma non presentati entro il 31 maggio 2022.
  • L’Ordinanza consente l‘inserimento con riserva nella prima fascia GPS, a condizione che il titolo indicato venga conseguito entro il 30 giugno 2024.
  • Introduzione della graduatoria EEMM per Educazione Motoria nella scuola Primaria.
  • Procedura semplificata per sostituire il titolo d’accesso precedentemente dichiarato con uno più vantaggioso.
  • Al termine della procedura, sarà possibile vedere una stima del proprio punteggio, che dovrà essere poi confermato o corretto dall’Ufficio scolastico provinciale.
  • È necessario dichiarare completamente i titoli di riserva e di preferenza, anche quelli già inseriti negli anni passati, a seguito di recenti cambi normativi.
  • Si offre la possibilità di iscriversi con riserva nella prima fascia delle GPS, in attesa di ottenere il titolo di abilitazione o la specializzazione su sostegno, con l’obbligo di risolvere la riserva entro il 30 giugno 2024 per evitare la cancellazione dalla fascia. Anief consiglia, se possibile, di chiedere l’inserimento nella seconda fascia con un titolo già ottenuto, per garantirsi un posto nella graduatoria nel caso non si riesca a risolvere la riserva in tempo.
  • È permesso inserire titoli di studio acquisiti all’estero, purché sia stata già inviata la domanda di riconoscimento in Italia entro la data limite per la presentazione delle domande. Anief avverte che l’inserimento con riserva in attesa del riconoscimento del titolo estero non dà diritto a supplenze e consiglia, ove possibile, l’iscrizione o l’aggiornamento nella seconda fascia con un titolo italiano già riconosciuto, in attesa della validazione di quello estero.
  • Per le classi di concorso unificate secondo il DM 255 del 22 dicembre 2023, si prevedono classi separate per grado, identificate dai codici precedenti (esempio: A012 per Italiano nel secondo grado, A022 per Italiano nel primo grado).

Sebbene non vi siano certezze in merito a quello che sarà scritto nel bando, possiamo comunque delineare alcuni punti importanti, risultato delle ultime riunioni sindacali.

Le novità del Bando GPS 2024

Vediamo alcune delle novità legate al Bando GPS 2024.

  • Gli aspiranti alle Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS) dovranno scegliere una sola provincia per l’invio della domanda, valida per tutte le classi di concorso o posti di insegnamento desiderati, con la possibilità di cambiare provincia rispetto alle scelte precedenti. Questa decisione avrà validità biennale. Chi già figura nelle graduatorie e non effettua aggiornamenti manterrà il punteggio acquisito nel biennio passato, ma è necessario che gli inseriti negli elenchi aggiuntivi presentino domanda per il loro inserimento nella fascia corrispondente.
  • La finestra per la presentazione delle domande è stata estesa a 20 giorni dalla pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale, un aumento rispetto ai 15 giorni dell’ultimo aggiornamento, anche se i sindacati ne avevano richiesti 30. Il periodo però per inviare le proprie domande sta per concludersi, segnando un passaggio fondamentale per chi mira a fare il proprio ingresso o a rinnovarsi all’interno di queste liste, essenziali per l’attribuzione di incarichi di supplenza.
  • Per quanto riguarda i titoli di studio, devono essere già conseguiti entro la scadenza per la presentazione delle domande. È prevista l’opzione di inserimento con riserva per coloro che stanno completando la specializzazione in sostegno o l’abilitazione, con la condizione che questi titoli siano ottenuti entro il 30 giugno 2024. In particolare, questa opzione favorisce i partecipanti all’VIII ciclo di TFA sostegno e gli studenti di Scienze della formazione primaria. Tuttavia, rimane l’incertezza per chi attende l’abilitazione attraverso i nuovi percorsi formativi introdotti con il DPCM del 4 agosto 2023, a causa dei ritardi nell’avvio di questi programmi.
  • Per i titoli di specializzazione o abilitazione ottenuti all’estero, è necessario che siano in possesso del candidato entro la scadenza delle domande, e che entro tale data sia stata inoltre presentata la domanda per il riconoscimento in Italia.

Quali sono i titoli di accesso alle graduatorie GPS 2024-2026

Le graduatorie GPS sono suddivise in prima e seconda fascia. Vediamo nello specifico quali per ogni fascia e per ogni livello di istruzione, i titoli di accesso richiesti.

Scuola dell’infanzia primaria

Per la prima fascia delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze nella scuola primaria si richiede l’abilitazione ottenuta tramite laurea in Scienze della formazione primaria o il possesso di un diploma magistrale acquisito entro l’anno scolastico 2001/02.

Nella seconda fascia rientrano i laureandi in Scienze della formazione primaria che abbiano completato almeno il terzo anno di corso e accumulato 150 CFU.

Scuole secondarie di primo e secondo grado

  • La prima fascia è riservata a chi ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento.
  • La seconda fascia accoglie coloro che erano precedentemente inseriti nelle grqfustorie GPS o possiedono un titolo di studio idoneo all’accesso alla classe di concorso.

È importante verificare i requisiti di accesso secondo il DPR 19/2016 e il DM 259/2017.

Il MIM ha già emesso un decreto che integra i requisiti per le classi di concorso A26 e A28, mentre si attende l’emissione di un nuovo decreto che regolerà l’accesso per le altre classi di concorso.

Per gli ITP (Insegnanti Tecnico Pratici)

  • La prima fascia richiede l’abilitazione.
  • La seconda fascia è aperta a chi possiede un diploma, con i sindacati che hanno sollecitato ulteriori chiarimenti sui titoli validi a partire dal 1° gennaio 2025.

Nell’ambito del Sostegno

  • La prima fascia è destinata agli abilitati.
  • La seconda fascia comprende chi ha maturato tre anni di servizio specifico nel grado di scuola di interesse, completati entro la data di invio della domanda.

Come acquisire punteggio per salire nelle graduatorie GPS

Ci sono 3 tipologie di titoli che possono farti ottenere un punteggio alto nelle graduatorie GPS:

  • Titolo di accesso
  • Titoli accademici/culturali
  • Titoli di servizio

I titoli di accesso sono quelli che ti permettono a tutti gli effetti di accedere alla graduatoria e al punteggio di riferimento. Secondo una nota del MIM (ex MIUR): “Titolo di studio che costituisce titolo di accesso alla specifica classe di concorso secondo la normativa vigente o titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto equipollente sulla base della normativa vigente”.

I titoli di accesso conteggiano 12 punti GPS.

I titoli accademici invece sono considerati consecutivi ai titoli di accesso e devono essere conseguiti seguendo corsi professionali e riconosciuti dal MIM.

I titoli che rientrano in questa categoria sono i seguenti:

  • certificazioni informatiche (LIM, Tablet, Coding, Monitoring Touch, EIPASS) attribuiscono 0,50 punti per le GPS fino a un massimo di 2 punti raggiungibili con 4 certificazioni informatiche;
  • certificazioni linguistiche (B2 – 3 punti; C1 – 4 punti; C2 – 6 punti).

In ultimo ci sono i titoli di servizio, che sarebbero quelli che ti permettono di accumulare punteggio per la prestazione di servizio che hai già svolto. I punti possono variare da un minimo di 2 al mese o frazione di 16 giorni a un massimo di 12 punti annuali nella classe di concorso specifica.

A questa tipologia di certificazioni, si aggiungono poi altri punteggi che approfondiamo nella tabella sottostante:

TIPOLOGIAPUNTEGGIO PREVISTO
Certificazioni informatiche (Massimo 2 Punti)0.5 punti
Perfezionamento post diploma annuale 1500 ore – 60 CFU1 punto
Master di I Livello L2 Ecampus – 60 CFU3 punti
Master di I e II livello annuale 1500 ore – 60 CFU1 punto
Corso di perfezionamento CLIL 1500 ore – 60 CFU3 punti

BANDO GPS 2024: domande frequenti

  • Per le GPS 2024, devo indicare 20 scuole e 150 preferenze per ogni grado di scuola, come ad esempio 150 preferenze separate sia per la secondaria di primo che per quella di secondo grado?
  • No, le 150 preferenze da indicare per le supplenze del 2024-2025 sono totali, non per grado di scuola. Queste preferenze possono includere singole scuole, interi comuni, distretti o l’intera provincia. Le 20 scuole da inserire ora per le graduatorie di istituto sono specifiche per ogni classe di concorso.
  • Il master di completamento per le classi di concorso viene considerato valido ai fini del punteggio nelle GPS? Posso inserirlo tra i titoli culturali?
  • Sì, i master rilasciati da enti accreditati dal ministero sono considerati validi e contribuiscono al punteggio nelle GPS.
  • I titoli ottenuti attraverso percorsi abilitanti, per i quali si prevede lo scioglimento della riserva entro fine giugno, influenzeranno il punteggio anche per altre classi di concorso?
  • No, i titoli conseguiti non incideranno su altre classi di concorso perché il calcolo del punteggio considera solo i titoli acquisiti entro la scadenza del bando, che sarà prima del 30 giugno. L’iscrizione con riserva è consentita unicamente per la classe di concorso in cui si prevede di ottenere l’abilitazione o la specializzazione entro il 30 giugno.