CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

Competenze comunicative: quali sono e come inserirle nel curriculum

competenze comunicative cv
25 Maggio 2022

La base di tutti i rapporti umani è fatta di comunicazione. Saper parlare, esporre dei concetti, esprimere empatia, comprendere le esigenze dell’altro sono delle doti innate. Non tutti gli individui hanno le stesse doti comunicative e simile sensibilità di utilizzo.

Le capacità comunicative hanno bisogno di essere coltivate e valorizzate. Perché sono proprio queste, tra le soft skills, quelle che possono fare la differenza fra un curriculum e un altro. Basti pensare a un team manager che non è molto avvezzo alla comunicazione: metterebbe in difficoltà i propri colleghi.

Andiamo a scoprire, in questo nuovo articolo di 360 Forma dedicato al mondo del lavoro, le competenze comunicative curriculum. Esempi efficaci di capacità comunicative e quanto le competenze comunicative cv sono apprezzate dagli HR.

Competenze comunicative, che cosa sono?

Le capacità comunicative sono tantissime e riguardano molti ambiti. Dal comportamentale e dall’educazione di base alla pratica, con i mezzi tecnologici e non.

Sicuramente, la primissima e basilare competenza comunicativa richiede il saper comportarsi quando ci si deve interfacciare col proprio team o cliente. Quindi, quando parlare e quanto tacere, cosa dire e come esprimersi. Tale conoscenza è fondamentale per non far brutta figura e richiede un’empatia molto forte col prossimo.

La comunicazione si divide in 3 tipologie:

  • Verbale;
  • Non-verbale;
  • Visuale. 

La prima concerne il sapersi esprimere correttamente e riuscire a comunicare il proprio bisogno o pensiero all’altro. La comunicazione non-verbale è fatta di gestualità del corpo e coinvolge i sensi: quindi aspetto visivo, del tocco, sguardi e quant’altro. Infine, la comunicazione visuale è ciò che è visivo, quindi anche testo scritto o immagini.

Saper redigere una mail, mantenere una buona comunicazione al telefono o per mezzo digitale,  coordinarsi con altre persone nei task o stilare un brief, fare una relazione riguardo una riunione e così via. Sono tante le applicazioni delle doti comunicative.

Competenze comunicative curriculum, esempi pratici

Le competenze comunicative cv vanno inserite, appunto nel curriculum vitae, nell’area dedicata alle soft skills. Quelle competenze innate da non sottovalutare e che spesso molti recruiter guardano come primo elemento. Se si ha a che fare col pubblico, sono fondamentali.

In questa area possiamo mettere, come competenze comunicative, voci come:

  • Public Speaking; 
  • Leadership; 
  • Mediazione; 
  • Negoziazione; 
  • Capacità di sintetizzare; 
  • Storytelling; 
  • Comunicazione cross-culturale; 
  • Lingue; 
  • Empatia; 
  • Ascolto; 
  • Diplomazia. 

Queste sono solo alcune delle competenze comunicative che si possono includere nel curriculum vitae. La lista è lunghissima, tanto quanto può essere complesso e creativo il mondo della comunicazione.

Il consiglio che possiamo darvi è di sperimentare, ascoltare e connettere sé stessi con le persone con cui si deve comunicare. Non per forza bisogna sforare la privacy altrui, ma stabilire il contatto necessario all’ambito lavorativo. Questo farà la differenza, dal colloquio al contratto firmato.