Nel mondo della comunicazione, un ruolo di spicco è ricoperto dagli elementi visivi. Immagini, grafiche, volantini, tante sono le soluzioni che pervadono il nostro quotidiano, dai social media alla tv e via dicendo. In tutto ciò, fondamentale è il ruolo del grafico pubblicitario, lavoro spesso sottovalutato dai non esperti del settore.

Una grafica accattivante e ben studiata può dare un lancio importante al brand che rappresenta. Ma come si può iniziare ad intraprendere il lavoro grafico ? Quali sono gli strumenti fondamentali da conoscere? Ecco qualche consiglio di 360Forma, per comprendere meglio questa professione in grado di coniugare creatività e preparazione tecnica.

Come diventare grafico pubblicitario

Il grafico pubblicitario è una figura professionale in grado di comunicare tramite foto, forme, colori e illustrazioni ciò che deve rappresentare per il suo cliente. Egli è in grado di emozionare ed esprimere in maniera artistica il messaggio da far arrivare all’utente finale. Per fare ciò, ha a disposizione una serie di software e dispositivi hardware in grado di plasmare la sua arte. Un buon grafico pubblicitario, solitamente, inizia il suo percorso frequentando licei artistici e specializzandosi, in un secondo momento, in indirizzi universitari che trattano materie pubblicitarie e grafiche o scuole apposite. I programmi utilizzati, che sono anche quelli più comuni tra i grafici, sono:

  • Adobe Photoshop: specifico per la manipolazione di foto, è lo strumento basilare per ogni buon grafico;
  • Adobe Illustrator: utilizza soprattutto figure e vettori, utile per il materiale che contiene molto testo;
  • AutoCAD: utilizzato per il disegno tecnico, serve a manipolare immagini sia in 2D che in 3D.

Per poter diventare grafico pubblicitario, se non si è frequentato una scuola in precedenza ma si ha una buona dose di creatività e propensione all’arte, si può intraprendere un percorso formativo adatto, in modo tale da imparare a utilizzare gli strumenti fondamentali.

Come si usa photoshop e perché è indispensabile al lavoro grafico

Tra i più utilizzati al mondo, Photoshop è un software ideato nel 1987 da Thomas Knoll. Esso consente di creare loghi, modificare gli sfondi delle immagini, ritoccare le figure, ideare banner e poster e molto altro. Con una manciata di click si possono togliere le imperfezioni sul volto di una persona o concretizzare in pixel qualcosa che nella realtà non esiste. La particolarità di questo software è l’utilizzo di più livelli sul piano di lavoro, rendendo possibile isolare gli elementi della grafica per lavorarci singolarmente. Abbinando a photoshop una tavoletta grafica le possibilità di utilizzo si amplificano, dando spazio a un lavoro grafico che viaggia con i movimenti della mano del professionista.

360 Forma, fornisce informazioni e supporto logistico per chi è interessato a frequentare un corso di Photoshop e diventare un grafico pubblicitario. Per ulteriori informazioni chiamaci al numero 0984 1716551!

Condividi il nostro articolo su:
Facebook
TWITTER
LinkedIn

Compila il form per ricevere informazioni
o chiamaci al 0984 1716551