CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

Lavorare nel settore della sicurezza: requisiti e consigli pratici

lavorare nel settore della sicurezza
Miriam Caruso
9 Agosto 2022

Quando si ha a cuore il benessere delle persone, a 360 gradi, in base alle proprie attitudini si può pensare di lavorare nel settore della sicurezza. Quest’ultimo è un campo talmente tanto generico da comprendere tantissime tipologie di professionisti.

Dal corso privacy e sicurezza dati informatici al corso di sicurezza per lavoratori, dalla preparazione atletica a quella giuridica, la sicurezza concerne tantissime attività differenti.

Ma quali sono i corsi e le attività lavorative principali riguardanti la sicurezza del pubblico e del privato? Come lavorare nella sicurezza in base alle proprie attitudini?

Scopriamolo in questo nuovo articolo di 360 Forma dedicato a come lavorare nella sicurezza in maniera efficace.

I settori in cui lavorare nella sicurezza

Come detto in apertura, lavorare nel settore sicurezza è una definizione molto generica di ciò che si vuole fare nel proprio futuro professionale. Esistono, infatti, tantissimi campi di applicazione della sicurezza, sia sul piano fisico che digitale.

Con l’aumento delle risorse informatiche, dell’IoT (Internet of Things) e della necessità di conservare dati sensibili in database, infatti, vi è una forte richiesta di figure che ne possano garantire la corretta conservazione e sicurezza. Ancora, durante eventi pubblici o privati, è possibile che vengano chiamate delle figure addette a mantenere l’ordine e garantire l’incolumità di personaggi pubblici o degli avventori.

Ecco quindi un elenco di settori in cui lavorare occupandosi di sicurezza:

  • Sicurezza Informatica (in azienda o come freelaace);
  • Sicurezza sul lavoro (nei cantieri, in azienda);
  • Sicurezza pubblica (eventi, luoghi pubblici);
  • Sicurezza personale (guardia del corpo);

Figure professionali settore sicurezza

Poiché molti sono i settori di applicazione della sicurezza, altrettante sono le figure professionali, nuove o meno, correlate a tali ambiti. Ecco di seguito un elenco delle principali figure professionali che si occupano di sicurezza per lavoro:

E la lista non finisce qua. Sono tantissime le tipologie di lavori sulla sicurezza che si possono intraprendere, in base alla propria attitudine.

Soft e Hard skills per lavorare nella sicurezza

Ma quali skill bisogna coltivare per poter lavorare in ambito sicurezza? Sempre, ovviamente, tenendo da conto l’ambito per cui si presterà la propria competenza, si dovrà possedere una laurea, un diploma o della semplice esperienza sul campo. La security, infatti, può essere tanto una questione di applicazione di conoscenze accademiche quanto di utilizzo della forza fisica. 

Ecco alcuni esempi di caratteristiche che le figure del precedente paragrafo hanno in maniera differente:

Prestanza fisica

I lavori di sicurezza e controllo necessitano di un fisico che possa sostenere il professionista nel mantenere alta l’attenzione per molte ore consecutive. Curare la sicurezza delle persone, a livello fisico, significa essere pronti ad agire anche in contesti violenti o di rischio, sedando situazioni di tensione o scoraggiando atti imprevedibili. Molti professionisti del settore, infatti, sono persone dedite a sport di combattimento o semplicemente attività fisica mirata a mantenere alta la forza muscolare.

Conoscenza di hacking e coding

Per poter salvaguardare la sicurezza di dati digitali sensibili, è necessario avere un’ottima conoscenza di come si commettono gli illeciti. In tal modo, è possibile riconoscere e riparare le possibili falle nei sistemi, che potrebbero dare libero accesso a eventuali hacker informatici. Saper gestire, inoltre, i linguaggi informatici e le stringhe di codice permetterebbe di individuare velocemente gli errori e le manomissioni digitali, contrastando il cybercrime.

Studio delle omologazioni e lavoro di cantiere

Chi lavora in cantiere ben deve conoscere le attrezzature e le omologazioni necessarie a evitare incidenti sul lavoro. Per tal motivo, esiste una figura che si accerta che tutte le zone del cantiere siano in sicurezza e che la strumentazione sia a norma per l’incolumità degli operai.

Conoscenza della sicurezza in azienda

Seguire un buon corso di aggiornamento coordinatore sicurezza, basato sui rischi aziendali e sul saperli identificare, può essere importantissimo per prevenire situazioni di rischio. Solitamente, in base al numero di persone presenti nell’organico aziendale, vengono scelte alcune figure che possano occuparsi anche della sicurezza dei propri colleghi.

Scopri tutti i corsi sulla sicurezza erogati da 360 Forma!

Studio delle leggi e delle normative

La salvaguardia della sicurezza viaggia di pari passo con le norme vigenti. È, quindi, necessario conoscere le leggi che regolamentano le varie attività da svolgere, così da non rischiare illeciti e saper riconoscere ciò che è contro le normative.

Le skill continuano con integrità e serietà, prontezza e problem solving. Come in ogni professione, bisogna sempre farsi trovare preparati a ogni evenienza.