CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

Il tirocinio extracurriculare: guida completa

candidati in attesa in un'agenzia del lavoro
11 Novembre 2020

Entrare nel mondo del lavoro dopo la laurea è il gran passo da fare per vedere i propri sforzi sui libri concretizzarsi. Per supportare i neolaureati all’inserimento nel loro ingresso nel mondo del lavoro, le Università  insieme alle aziende del territorio e alle Agenzie per il Lavoro possono attivare una particolare tipologia di tirocinio per laureati: il tirocinio extracurriculare detto anche tirocinio post laurea o stage extra curriculare.

Fruibili già da subito dopo aver indossato la corona dall’alloro in testa, i tirocini extracurriculari prevedono una formazione concreta in azienda con un indennizzo mensile che possa agevolare lo stagista anche economicamente.

In questa guida completa al tirocinio extracurriculare vedremo come funziona lo stage post lauream, quanto dura e quali sono gli obblighi delle aziende nei confronti del tirocinante.

Cos’è il tirocinio extracurriculare?

Il tirocinio extracurriculare consiste in un periodo di formazione e orientamento on the job di durata variabile, che si intraprende al fine di ottenere un’esperienza concreta nel mondo del lavoro. A differenza del tirocinio curriculare, che si svolge durante gli studi universitari, il tirocinio extra curriculare può essere attivato soltanto dopo il conseguimento della laurea.

Il tirocinio extracurriculare si svolge all’interno delle aziende del settore per cui si è interessati ricevere formazione, con lo scopo di raccogliere sempre più conoscenze sul campo. L’obiettivo primario è favorire l’occupazione della fascia di popolazione più giovane e già in possesso di un curriculum di studi universitari in mano.

In base alle norme regionali, i tirocini extra curriculari possono essere attivati in favore di neo laureati entro un anno dal conseguimento del titolo, con estensione in casi particolari, con l’acquisizione di dottorati di ricerca o master.

Il tirocinio extracurriculare viene attivato dall’ente promotore dello stagista, ovvero l’università, un provveditorato, il centro per l’impiego o altri enti similari, nell’azienda in cui è presente una convenzione. Questa dovrà corrispondere alle esigenze dell’utente che usufruirà del tirocinio.

La convenzione prevede: i nomi dei tutor che seguiranno lo stagista, orari di svolgimento delle mansioni previste dal tirocinio, gli obiettivi finali e tutte le informazioni necessarie.

I requisiti per svolgere uno stage extra curriculare

Ma quali sono i requisiti che bisogna avere per poter presentare domanda ed accedere allo stage extra curriculare? Nel particolare, bisogna appartenere ad una delle seguenti categorizzazioni:

  • Utenti che beneficiano del reddito in costanza di rapporto di lavoro.
  • Persone già occupate, ma in cerca di una nuova posizione lavorativa.
  • Lavoratori a rischio disoccupazione o soggetti disoccupati.
  • Soggetti con disabilità (norme per il diritto al lavoro dei disabili: articolo 1 comma 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68).
  • Utenti aventi richiesta attiva di protezione internazionale o con status di rifugiati e protezione sussidiaria, vittime di sfruttamento o violenza da parte di organizzazioni criminali. Vittime di tratta (decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 24) e, infine, persone con permesso di soggiorno per motivi umanitari.
  • Soggetti svantaggiati (Disciplina delle cooperative sociali: legge 8 novembre 1991, n. 381.

Gli stage extra curriculari non possono essere attivati nelle aziende con cui il soggetto ha avuto rapporti lavorativi o di collaborazione precedenti alla richiesta di stage, nonostante il possesso dei requisiti sopra elencati. Ciò è stabilito per evitare abusi vari ed eventuali di questa possibilità occupazionale.

La durata del tirocinio post laurea, da 2 a 24 mesi

La durata del tirocinio post laurea subisce variazioni in base ai requisiti con cui si presenta domanda e alle esigenze aziendali. Fatta eccezione degli stage conseguiti per le attività stagionali, la durata prefissata degli stessi è di almeno 2 mesi fino a non oltre i 24 mesi. È possibile richiedere una proroga presso l’azienda afferente, ma sempre rispettando i limiti dei 24 mesi.

Di norma, il tirocinio post lauream dura:

  • 6 mesi: modalità di tirocinio formativo e di orientamento professionale
  • 12 mesi: tirocini per inserimento o reinserimento occupazionale; finalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro di persone svantaggiate
  • 24 mesi: soggetti con disabilità seguendo le norme di assunzione per categorie protette

La durata delle prestazioni lavorative settimanali non devono superare le 40 ore, con divieto di svolgere mansioni nelle ore notturne, durante i giorni festivi e di domenica, fatta eccezione il recupero di una giornata lavorativa previamente concordata con il tutor.
Il tirocinio potrà essere interrotto prima del tempo concordato, senza necessità di preavviso, da entrambe le parti.

In altri casi, potrà essere sospeso per motivi come:

  • Infortuni o malattie con degenza che sia uguale o superiore ai 30 giorni
  • Maternità
  • Chiusura temporanea aziendale di almeno 15 giorni

Numero di tirocinanti in azienda

Ogni azienda può prendere a carico un numero limitato di stagisti, in base alla presenza di dipendenti a tempo indeterminato presenti nell’organico.

Nello specifico:

  • 0-5 lavoratori a tempo indeterminato: 1 tirocinante 
  • 6-20 dipendenti a tempo indeterminato: 2 tirocinanti
  • Dai 21 lavoratori in poi, i tirocinanti potranno essere non oltre il 20% dell’organico

Il tirocinio per laureati è retribuito da 300 a 600 euro

Per quanto riguarda la retribuzione mensile, invece, il tirocinio per laureati è retribuito con un indennizzo che và dai 300 ai 600  euro mensili. Al termine dello stage extra curriculare, al tirocinante sarà consegnato un attestato che attesti le competenze acquisite. Lo stagista non ha diritto a ferie, permessi o giorni di malattia retribuita, ma potrà concordare spostamenti di orario di stage con il proprio tutor aziendale.

360 Forma offre servizi di agenzia per il lavoro al fine di aiutare i giovani neolaureati ad accedere al tirocinio extracurriculare. Per ulteriori informazioni chiamaci al numero 0984 1716551!

X