Se si necessita di operare una stima di un immobile per conoscere il suo effettivo valore, si ha bisogno di chiamare un valutatore immobiliare certificato. Questa figura professionale possiede tutte le competenze per poter condurre una perizia immobiliare precisa e chiara, al fine di conoscerne il valore. Le valutazioni possono essere condotte da molteplici figure professionali, ma ciò che è importante è accertarsi che abbiano una certificazione che ne comprovi la competenza. Ma come diventare valutatore immobiliare? Come si fa una perizia immobiliare? Scopriamolo in questo nuovo articolo di 360 Forma dedicato al mondo del mercato immobiliare.

Cosa fa il valutatore immobiliare

Il valutatore immobiliare è considerato parimenti a un professionista del mercato immobiliare. Egli è un professionista costantemente aggiornato sulla situazione del mercato immobiliare, in grado di valutare lo stato effettivo dell’immobile e rapportarlo alle buone norme della sua professione per farne una stima. Il valutatore immobiliare è, solitamente, un professionista iscritto ad un albo od ordine professionale, come ingegneri, architetti, periti industriali, agronomi o geometri oppure un agente immobiliare certificato. Questa figura professionale potrà essere indipendente o far parte di camere di commercio, agenzie di valutazione, studi associati e quant’altro. Per svolgere la propria professione, si reca sul luogo dell’immobile e ne verifica le condizioni in base alle proprie competenze.

Come diventare valutatore immobiliare

Per diventare valutatore immobiliare, è molto importante avere conoscenze di base nel settore. Questi requisiti sono descritti accuratamente nell’apposita norma UNI 1558:2014, l’Ente Nazionale Italiano di Normazione. Quest’ente privato traccia quali sono le conoscenze di che un valutatore deve possedere e padroneggiare per poter esercitare la professione e attuare una buona perizia immobiliare, in linea con gli standard nazionali.
Il professionista dovrà avere:

  •  3 anni di esperienza nel settore immobiliare;
  • Conoscenze di: estimo, diritto, matematica finanziaria, catasto, statistica, statica e meccanica delle strutture, efficienza energetica, urbanistica ed economia;
  • Conoscenze nella redazione di un rapporto di valutazione;
  • Almeno un diploma di istruzione di secondo grado.

Possedere una certificazione di valutatore immobiliare consente al professionista di comprovare la sua preparazione, rassicurando il cliente e avendo maggiori possibilità di lavorare. Calcolare il valore di un immobile è un lavoro delicato, che richiede un ampio bagaglio di conoscenze e chiarezza. Un esperto in valutazione immobili in grado di stilare con precisione la stima di un immobile, garantendo chiarezza e professionalità.

360 Forma fornisce informazioni e supporto logistico alle iscrizioni per i corsi preparatori per sostenere l’esame di C.C.I.A.A e diventare agente immobiliare e per i corsi per conseguire la certificazione come valutatore immobiliare. Per ulteriori informazioni chiamaci al numero 0984 1716551!

Condividi il nostro articolo su:
Facebook
TWITTER
LinkedIn

Compila il form per ricevere informazioni
o chiamaci al 0984 1716551