Corso di Aggiornamento per Amministratore di Condominio 360Forma con attestato finale. In omaggio 12 mesi di iscrizione alla Camera Arbitrale e uso di Condomatica.

Descrizione

Crediti Corso di Aggiornamento Amministratore di Condominio

CNI: 15 | CNPI: 18

modalità: e-learning – durata: 15 ore

Obbligo di aggiornamento per gli amministratori di condominio

Il corso di aggiornamento per amministratori di condominio risponde agli obblighi formativi di aggiornamento in materia di amministrazione condominiale.

La materia condominiale, già disciplinata nel codice civile del 1942, è stata interessata da un recente intervento normativo (legge 11 dicembre 2012 n. 220) che ha modificato organicamente gran parte della sua disciplina originaria.
Tale recente intervento normativo ha richiesto una maggiore specializzazione all’amministratore di condominio, il quale è tenuto ad operare utilizzando strumenti giuridici di maggiore complessità e ad aggiornarsi periodicamente in merito.
Il D.M. n. 140 del 13 agosto 2014 Art. 5 Comma 2 dichiara infatti che: “Gli obblighi formativi di aggiornamento hanno una cadenza annuale. Il corso di aggiornamento ha una durata di almeno 15 ore e riguarda elementi in materia di amministrazione condominiale, in relazione all’evoluzione normativa, giurisprudenziale e alla risoluzione di casi teorico-pratici.”
Il mutato contesto normativo impone, quindi, una formazione specialistica per l’amministratore di condominio, formazione che non può più limitarsi all’analisi della normativa propriamente condominiale, ma che deve abbracciare trasversalmente tutti gli istituti giuridici che possono interessare il condominio.

Informazioni pratiche sul corso di aggiornamento per amministratori di condominio

Obiettivi professionali

Il corso di aggiornamento per amministratore di condominio mira ad aggiornare amministratori di condominio che possano costituire dei veri e propri professionisti del settore. Professionisti che, da un lato, siano in grado di adempiere correttamente le complesse funzioni cui sono preposti e, dall’altro, che sappiano districarsi nelle articolate questioni che quotidianamente vengono portate alla loro attenzione.

Obiettivi formativi

Il corso di aggiornamento per amministratore di condominio ha l’obiettivo di formare il professionista riguardo la disciplina in materia condominiale, le modifiche apportate dalla legge 220 dell’11 dicembre 2012 e gli istituti giuridici relativi al condominio. La normativa sarà analizzata in maniera dettagliata, ampio spazio sarà dato all’aspetto strutturale e a quello funzionale dell’amministrazione condominiale, all’aspetto contrattuale e alla mediazione civile e commerciale.

Modalità d’esame

Al termine del corso di aggiornamento per amministratore di condominio si svolgerà l’esame finale, al quale potranno accedere, come risulterà dai tabulati di rilevazione delle presenze per la modalità e-learning, solo coloro che avranno fruito almeno dell’80% del monte orario complessivo. L’esame si terrà in aula presso la sede accreditata dell’Associazione 360Forma e si svolgerà attraverso una prova scritta con test a risposta multipla.

Destinatari del corso

Il corso di aggiornamento per amministratore di condominio costituisce un’ importante forma di aggiornamento per chiunque, operando già come amministratore di condominio, intenda approfondire e cogliere al meglio le potenzialità offerte dalla nuova normativa.

Attestato

È previsto, ad esito positivo dell’esame finale, il rilascio di un attestato valido su tutto il territorio nazionale per aggiornare il corso abilitante come previsto all’articolo 5° comma 2° del Decreto Ministeriale del 13 Agosto 2014 n°140.

logo camera arbitrale internazionale
logo condomatica

Benefits per gli iscritti al corso 360 Forma per l’aggiornamento dell’amministratore di condominio

Uso del software Condomatica gratis per 12 mesi

A tutti i partecipanti al corso di aggiornamento per amministratore di condominio sarà data la possibilità di utilizzare Condomatica, il software per l’amministrazione professionale di piccoli e grandi complessi condominiali, in maniera completamente gratuita per un intero anno. La promozione include l’assistenza per l’utilizzo del software.

Iscrizione alla Camera Arbitrale per 12 mesi

Inoltre, sarà offerta l’iscrizione a un’associazione di categoria (Camera Arbitrale) per 12 mesi.

La Camera Arbitrale Internazionale garantirà, per 12 (dodici) mesi, a ciascun iscritto al Corso abilitante per Amministratori di Condominio erogato da 360 Forma, i seguenti servizi:

    • invio dell’attestato di appartenenza al Tribunale Arbitrale dell’Immobiliare e del Condominio quale associato simpatizzante;
    • n.6 pareri annui di base (senza analisi della documentazione) per ciascun associato, su problematiche di diritto condominiale, da inviarsi esclusivamente a mezzo e-mail;
    • tariffa in convenzione su eventuali pareri pro-veritate o consulenza scritta specifica che prevede l’analisi di documentazione e il richiamo a giurisprudenza o dottrina (il servizio non è compreso nel parere di base);
    • la partecipazione libera agli eventuali convegni, seminari, tavole rotonde anche in modalità telematica, organizzati dal Tribunale Arbitrale dell’Immobiliare e del Condominio;
    • servizio newsletter con invio settimanale di sentenze, articoli, approfondimenti inerenti al diritto immobiliare e condominiale;
    • accesso ad un completo formulario contenente moduli e formule indispensabili per l’Amministratore di condominio.

Come funziona la Camera arbitrale

La Camera Arbitrale privata è l’ente che amministra procedimenti nazionali e internazionali in materia di diritti reali, condominio, locazioni, responsabilità civile, patti di famiglia, controversie in materia di famiglia (se arbitrabili), controversie successorie, diritto dei contratti, affitto di aziende, controversie bancarie, finanziarie, societarie, risarcimento derivante da responsabilità medica e da diffamazione a mezzo stampa, diritto del lavoro, della previdenza e dell’assistenza sociale, diritto amministrativo, diritto internazionale, diritto del commercio internazionale, diritto dell’Unione Europea e tutto ciò che attiene ai diritti disponibili.

L’Arbitrato è un Procedimento alternativo al rito ordinario, disciplinato dal Codice di Procedura Civile che si svolge in contradditorio tra le parti ed al termine del quale un soggetto non togato (o un collegio) incaricato dai litiganti, o dall’Organismo, decide la controversia mediante l’emanazione di un Lodo equiparato ad una Sentenza.

Per ricorrere ad un procedimento arbitrale è necessario che le parti siano d’accordo e ciò potrà avvenire prima che la lite insorga (inserendo la clausola compromissoria nel contratto, nella scrittura, nel regolamento) o, successivamente dopo l’insorgere della controversia, con la sottoscrizione di un apposito accordo, definito compromesso arbitrale.

Il Lodo è vincolante per le parti ed iscrivibile nei pubblici registri, per cui in caso di inadempienza della parte soccombente, potrà essere reso esecutivo a tutti gli effetti ed imponibile, a cura dello Stato, tramite la Forza Pubblica e Ufficiali Giudiziari. Nel caso di contestazione del Lodo si potrà richiedere l’annullamento in Tribunale con procedura paragonabile al Grado di Appello evitando quindi il procedimento di primo grado che è di certo il più lungo.

Il lodo arbitrale ha la stessa efficacia della sentenza. Il Tribunale, a semplice richiesta di parte, lo rende esecutivo. Questo significa che in caso di inadempimento della parte soccombente è possibile intraprendere azioni esecutive. L’Arbitro, inoltre, decidendo sulle spese può condannare la parte soccombente al rimborso a favore della parte vittoriosa delle spese legali e arbitrali.

Scarica il programma del corso!

Se desideri ulteriori informazioni, scarica la scheda informativa. Per approfondimenti, non esitare a contattarci!

Informazioni aggiuntive

Modalità

FAD