CARRELLO

Nessun prodotto nel carrello.

Cosa fare dopo la laurea? Corsi di formazione e stage tra le scelte più frequenti

cosa fare dopo la laurea
30 Giugno 2022

Il lungo percorso che porta alla laurea, dalla gestione e apprendimento delle materie degli esami fino alla stesura della tesi, è tortuoso e ricco di soddisfazioni. Apprendere quanto più possibile di argomentazioni per cui si è portati come attitudine e premiare la propria carriera con una tesi ben scritta è un’esperienza che forma sia intellettualmente che in ambito esperienziale.

La laurea, che sia triennale o magistrale, ci prepara al lavoro per cui ambiamo, spianando il futuro alla carriera dei nostri sogni.

Ma, al termine di questo percorso formativo, come si fa a entrare nel mondo del lavoro? Come rispondiamo alla fatidica domanda: cosa fare dopo la laurea? 

Scopriamolo in questo nuovo articolo di 360 Forma dedicato al mondo del lavoro.

Cosa fare dopo la laurea, qualche consiglio

Entrare nel mercato del lavoro presuppone determinazione, indipendenza e voglia di definire la propria vita da adulto.

È, quindi, molto importante ragionare bene sui propri obiettivi e non farsi cogliere impreparati. Per tal motivo, è utile iniziare a guardarsi intorno già prima di aver conseguito il titolo di studi. Contattare le aziende, cercare corsi di formazione, controllare quali siano le skills adeguate da introdurre nel vostro curriculum. 

Per realizzare i propri sogni lavorativi c’è bisogno di tanta intraprendenza e preparazione, quindi non lasciare mai nulla al caso è la parola d’ordine. In seguito, se le domande continuano a essere “cosa fare dopo la laurea triennale” oppure “cosa fare dopo la laurea magistrale“, le risposte sono semplici. Specializzarsi quanto più possibile e apprendere il mestiere in modo pratico.

Entro un anno dalla laurea, infatti, è possibile accedere ai tirocini retribuiti extracurriculari, ovvero che non rilasciano CFU ma che vi danno una retribuzione di base regolamentata dalla Regione. Inoltre, grazie a questa opportunità, si potranno apprendere le basi della professione a cui si aspira, ottenendo la possibilità di essere notati e quindi rimanere nell’azienda ospitante.

Cosa fare dopo la laurea, quali opzioni?

Al pensiero “non trovo lavoro dopo la laurea”, bisogna agire con i fatti. Ristruttura totalmente la tua visibilità sui social: è proprio quello il primo tassello che viene scandagliato dai recruiter.

Poi, ancora, sistema al meglio il curriculum vitae, settandolo sugli obiettivi giusti in base all’azienda a cui si recapita. Inoltre, su internet si trovano tantissimi annunci e soluzioni per poter fare domanda al fine di frequentare:

Basta, semplicemente, fissare un piano di azione e seguirlo. Segnare tutte le proposte di lavoro o formative che intendiamo perseguire e raggiungere il traguardo. La formazione c’è, basta solo crederci!