Gli obblighi per l’aggiornamento obbligatorio per coordinatore sicurezza sono cristallizzati al D.Lgs. 81/2008 E’ chiaro, comunque, che vi siano ancora molti dubbi in merito alle scadenze previste nel D.Lgs. 494/96 e nel D.Lgs. 81/2008 relativamente a tutti quei professionisti che si sono abilitati a livello temporale con la precedente o attuale normativa.

 

Coordinatore sicurezza abilitato prima dell’entrata in vigore del d.lgs.n.81/2008 e dunque in vigenza del d.lgs.n. 494/96

Per i Coordinatori abilitati prima del 9 aprile 2008, il “contatore” quinquennale decorre proprio da questa data di entrata in vigore del d.lgs. n. 81/2008.

Questi tecnici avrebbero dovuto completare il loro primo aggiornamento per complessive 40 ore entro il 9 aprile 2013 e dovranno completare il secondo (sempre di 40 ore) entro il 9 aprile 2018, per un totale complessivo di 80 ore.

 

Coordinatore sicurezza abilitato dopo l’entrata in vigore del d.lgs.n.81/2008

Per i Coordinatori abilitati dopo il 9 aprile 2008, quindi, dopo l’entrata in vigore del Testo Unico, il “contatore” quinquennale decorre dalla data di superamento dell’esame finale del corso da 120 ore.

Questi tecnici devono completare il loro aggiornamento per complessive 40 ore ogni 5 anni dalla data dell’esame finale e valgono le stesse regole indicate al caso precedente.

  • Esame finale 15 giugno 2008: primo aggiornamento (40 ore) entro il 15 giugno 2013, secondo aggiornamento (40 ore) entro il 15 giugno 2018
  • Esame finale 15 giugno 2010: primo aggiornamento (40 ore) entro il 15 giugno 2015, secondo aggiornamento (40 ore) entro il 15 giugno 2020
  • Esame finale 15 giugno 2012: primo aggiornamento (40 ore) entro il 15 giugno 2017, secondo aggiornamento (40 ore) entro il 15 giugno 2022

 

Cosa succede se non si provvede a effettuare l’aggiornamento?

Il mancato aggiornamento del Coordinatore alle scadenze previste non comporta la perdita del “titolo” acquisito attraverso il corso di abilitazione da 120 ore, ma la temporanea sospensione dalla capacità di esercitare il ruolo di Coordinatore, sia in fase di progettazione che di esecuzione dell’opera.

Tale sospensione è operativa sino al raggiungimento del numero di ore d’aggiornamento necessarie e dunque sino “alla compensazione del debito” formativo in termini di ore, con la precisazione ridondante che durante il periodo di sospensione per carenza formativa il Tecnico non può assumere (o continuare a gestire) il ruolo di Coordinatore. Le conseguenze potrebbero essere, in questi termini, significative: il Coordinatore potrebbe avere ripercussioni di carattere penale per false dichiarazioni, per abuso di ruolo, per esercizio abusivo della professione etc. mentre per il committente, vista la “culpa in eligendo e/o in vigilando” sulle capacità professionali evidenziate dall’art.98, potrebbero scattare tutti i provvedimenti previsti dall’art. 90 commi 3,4,5, art. 91, comma 1, art. 92, comma 1 e art. 93, comma 2 del d.lgs. n.81/2008.

 

360 Forma eroga il corso online di Aggiornamento Coordinatore Sicurezza – 40 ore.
Per ulteriori informazioni chiamaci al numero 0984 1716551!

Condividi il nostro articolo su:
Facebook
TWITTER
LinkedIn

Richiedi ulteriori informazioni, saremo noi a ricontattarti!

oppure chiamaci al numero 0984 1716551